Fratellino in arrivoooooooooooooooo (#1)

mammabanana_banner_gli-appassionati_psicologia_fratellino-in-arrivo

C’è un fratellino o una sorellina in arrivo e temete che il vostro primogenito stia radunando le forze armate per difendersi da questo improvviso e pericolosissimo attacco?

La nascita di un bambino rappresenta sempre un momento unico e delicato nella vita di coppia e produce inevitabilmente la necessità di una profonda e repentina ristrutturazione delle dinamiche e degli equilibri familiari. Come avviene tutto ciò quando è già presente un primogenito?

Anche se è stato lui stesso a chiedervi un fratellino, non si può prescindere dalla gelosia che proverà nei confronti del nuovo arrivato, anche il bambino che sembrerà avere reagito con la massima tranquillità, in realtà avrà paura di perdere l’esclusività nel rapporto con in genitori. Tutto questo è perfettamente normale e non prevenibile né evitabile, vediamo allora quali comportamenti si possono mettere in atto per contenerlo sia prima che dopo la nascita.

PRIMA DELLA NASCITA

1) E’ importante che siate voi a dire a vostro figlio che arriverà un fratellino, si sentirà coinvolto sin dall’inizio e non colto di sorpresa; con voi si sentirà inoltre libero di riprendere l’argomento quando vi sembrerà che non c’entri nulla o di porvi domande nei momenti più impensabili della giornata.

2) Far immaginare il fratellino in arrivo come un compagno di giochi non è positivo, può essere molto deludente per lui rendersi conto che, in realtà, non fa altro che mangiare, dormire e piangere. Ditegli piuttosto che il suo fratellino sarà un buon compagno di giochi quando sarà un po’ più grande.

3) Programmate con anticipo eventuali cambiamenti da fare: fate in modo che lo spostamento nella cameretta o l’inizio dell’asilo non coincidano con la nascita del fratellino, onde evitare che il primogenito senta di essere derubato dei propri spazi e dei propri affetti.

4) Spiegate chiaramente a vostro figlio che andrete all’ospedale per avere il bambino, che (il papà, i nonni,…) si occuperanno di lui, che lui starà bene e che starete bene anche voi, che potrà venire all’ospedale a trovarvi e che tornerete a casa dopo qualche giorno.

5) Non ditegli che ora è diventato grande, potrebbe pensare che adesso che è arrivato un bimbo più piccolo a lui non saranno più riservate le stesse coccole e attenzioni di prima.

6) La prima volta che verrà a trovarvi dopo la nascita del fratellino preparate un pensierino per lui da parte del nuovo venuto … sarà una piacevole sorpresa e partirà con il piede giusto.

7) All’ospedale, non costringetelo subito a vedere il fratellino, lasciate che prima si senta a proprio agio e abbia il tempo di dirvi come sta e che cosa gli è successo mentre non c’eravate. E’ molto più semplice per il bambino capire che vi è mancato molto se lo salutate a braccia aperte, piuttosto che mentre coccolate un altro bambino.

8) Cercate di evitare che si verifichino situazioni in cui tutti i parenti colmano di attenzioni il bambino piccolo mettendo da parte l’altro.

9) Rispondete nella maniera più chiara e onesta possibile alle domande del vostro bambino.

10) Fategli vedere le foto di quando era neonato, questo attiverà l’individuazione di più punti in comune tra lui e il suo fratellino e, parlando di se stesso, gli permetterà di porvi le domande sul nuovo venuto che finora non è riuscito a esprimere.

DOPO LA NASCITA

1) Permettete a vostro figlio di venirvi a trovare all’ospedale, in modo tale che possa avere un’immagine del posto in cui siete, anche se poi non vuole più andarsene o se vi ignora per tutto il tempo. Se accade ciò non preoccupatevi, è del tutto normale, il vostro bimbo sta esprimendo le emozioni che in quel momento prova ed è bene che si sente libero di farlo, non appena tornerete a casa lui si tranquillizzerà e anche voi.

2) Coinvolgetelo a occuparsi del fratellino solo se mostra interesse a farlo.

3) Prima di sedervi a dare da mangiare al neonato, assicuratevi che vostro figlio più grande sia impegnato in qualche attività.

4) Impegnatevi il più possibile perché il bambino senta di piacere al suo fratellino, mostrategli i grandi sorrisi che gli fa o quando impara a riconoscere la sua voce. Sarà molto più facile per lui affezionarsi al suo fratellino, perché in questo modo sentirà di essere ricambiato.

5) Cercate di continuare a fare le stesse cose che facevate con lui prima dell’arrivo del secondo bambino.

6) Il papà ha un ruolo fondamentale nel far sentire il bambino importante ed amato, concedendogli privilegi speciali come, per esempio, un giro in macchina o in centro, o permettendogli di andare a letto un po’ più tardi del solito.

7) E’ normale che il bambino possa regredire a comportamenti tipici di quando era più piccolo, come succhiarsi il pollice, chiedere il biberon, fare la pipì nel letto. Permettetegli di farlo e rassicuratelo tenendolo a volte in braccio come un bimbo più piccolo, così facendo favorirete il suo processo di crescita.

8) Stimolatelo a parlare delle emozioni che prova, mostrando di capire sia quelle positive, sia quelle negative. Di fronte ai tipici dispettucci che mostrano il suo fastidio quando vi occupate del neonato, ditegli frasi del tipo: “Sì, capisco che è fastidioso dover aspettare”, o “Sei arrabbiato perché la mamma dedica molto tempo al tuo fratellino”, che gli faranno sentire di essere compreso da voi.

9) Incoraggiatelo a toccare il neonato in presenza di un adulto, autorizzandolo eventualmente anche a prenderlo in braccio per pochi minuti, in modo da mostrargli fiducia

10) Ritagliatevi dei momenti ogni tanto da sole con il bambino in attività che lo divertono, lasciando il neonato a casa con i nonni, il papà o la baby-sitter. Questo lo farà sentire ancora unico e speciale ai vostri occhi e non vi renderà la vita impossibile quando sarete impegnate con il più piccolo, avendo ricevuto anche lui dei momenti a due da solo con la mamma.

Pur rischiando di diventare ripetitiva e ridondante, mi preme sottolineare che la cosa più importante per un bambino è vedere e sentire la propria mamma serena. Questo è senza dubbio uno dei momenti più felici e importanti della vostra vita, ma anche più impegnativi; permettetevi dunque di dirvelo e non dimenticate che ritagliarvi ogni tanto un piccolo spazio per voi non è un atto egoistico, ma al contrario vi permetterà di dedicare ai vostri bimbi tempo di qualità. Una sosta dal parrucchiere o una cioccolata con le amiche in certi momenti è un vero toccasana!!!

 

ALTRI (SUPER) ARTICOLI